Il Vescovo Zuppi scrive all’AC diocesana

con Nessun commento

Giovedì 13 settembre il nostro Vescovo Mons. Zuppi ha consegnato all’Azione Cattolica diocesana una lettera, per invitarci a camminare ancora insieme a servizio della Chiesa di Bologna, soprattutto in questo tempo di rinnovamento missionario.

Parte del testo è stato pubblicato su Bologna7 domenica scorsa, mentre la versione integrale della lettera verrà pubblicata sul prossimo numero di Agenda. Di seguito riportiamo alcuni stralci e il documento intero in versione scaricabile.

“Ho potuto vedere l’impegno per la preparazione dei vari itinerari nei campi scuola, tutti originali, frutto di tanto lavoro, meditazione, esperienza e fantasia. Sono un seme importantissimo che guarda al tempo e che usa lo spazio con intelligenza e passione. Quanto è necessario, pensando alle difficoltà che abbiamo nel raggiungere i giovani e per una presenza più efficace nel mondo della scuola, immaginare degli itinerari che possano continuare la sforzo dei campi scuola anche durante l’anno. È una delle sfide che dobbiamo affrontare assieme.”

“La vostra capacità di radicarvi in una parrocchia o in un ambiente e allo stesso tempo di avere una visione più larga e così comprensiva di tutta la nostra Chiesa di Bologna mi sembra che sia un carisma importante per le nostre scelte future. Senza questo, infatti, le zone pastorali saranno più difficili da fare crescere.”

“Sento tanto la vostra presenza come palestra di corresponsabilità, dimensione così decisiva negli anni del dopo Concilio e ancora più fondamentale per il nostro presente. Credo che la vostra scelta di esercitare responsabilità collettive, di condivisione nell’elaborazione dei contenuti e nelle decisioni siano un’indicazione importante per le scelte richieste dalla conversione pastorale e missionaria proposta da Papa Francesco.”

“Sento la sfida di modelli più agili di presenza negli ambienti, come ad esempio l’Università, la scuola, il mondo del lavoro; di assunzione di impegni continuativi di servizio ai poveri; di nuove forme di evangelizzazione e di spiritualità offerti a tutta la città degli uomini.”

“Il vostro è un vero Ministero di Educatori. Vorrei che le esperienze e i percorsi significativi dell’AC rappresentassero opportunità esemplari e contagiose di crescita nella fede, nella speranza e nella carità, che sappiano rispondere alle domande della folla di oggi”.

“La Chiesa di Bologna, germogliata grazie alla testimonianza di due laici, Vitale e Agricola, servo e padrone resi fratelli dal battesimo e dal martirio, mantenuta vitale da miriadi di laici, si aspetta ancora tanto dall’Azione Cattolica. Vi chiedo di consolidare il grande dono che rappresentate per la Chiesa di Bologna e vi esorto a camminare insieme a tutta la diocesi, offrendo il vostro contributo specifico di fedeli laici aggregati”.

Lettera-Mons.Zuppi-AC-di-Bologna.pdf (27 download)